La Zona Di Comfort: La Gabbia Dorata

Partiamo prima di tutto dal significato di zona di comfort. La Psicologia Comportamentale la definisce come “la condizione mentale in cui la persona agisce in uno stato di assenza di ansietà, con un livello di prestazioni costante e senza percepire un senso di rischio“. Un buon testo che parla del tema è quello di Alasdair A. K. White, From Comfort Zone to Performance Management.

Si tratta di una condizione di routine, di familiarità e sicurezza in cui ci si sente a proprio agio. La zona di comfort non è uno spazio reale, ma un costrutto psicologico, emozionale, comportamentale che definisce la ciclicità della nostra vita quotidiana. In un certo senso è lo stare al sicuro, “al calduccio” della propria abitazione. Significa fare quelle cose che conosciamo e ci rassicurano…e solo quelle, purtroppo!

Questo stare sempre e solo con persone a noi familiari, non assumendo rischi o limitandoli al minimo, costruisce un limite immaginario. Possiamo aver bisogno di stare in questa condizione quando abbiamo necessità di riprenderci dopo un trauma, ricaricarci o vivere una condizione di tranquillità, dopo aver subito un forte stress o un episodio shockante.

COMFORT ZONE

ABBANDONARLA PER RITROVARSI

A volte ci annoiamo, ma rimaniamo lo stesso nella nostra tana, perché quello che sta fuori lo immaginiamo peggio. Ci blocchiamo perché ci sentiamo vulnerabili ed impauriti. Abbiamo paura di fallire e farci male…senza sapere che restare immobili ci rende poi scoraggiati e depressi, senza entusiasmo ed insoddisfatti.

Abbandonare la zona di comfort vuol dire comprendere meglio chi siamo e ciò che vogliamo. E allora, perché siamo così riluttanti ad uscirne Restarne all’interno può diventare una trappola. See vogliamo progredire nella vita, dobbiamo liberarci di ciò che ci trattiene! Non possiamo evolvere, trovare spunti per la realizzazione, senza avventurarci fuori dalla nostra gabbia dorata. Quando proviamo ad uscirne si presenta l’insicurezza, ci sentiamo indifesi.

Proprio per questo è necessario fare qualcosa di diverso, cambiare un’abitudine, una convinzione. Fare qualcosa in altro modo, spezzare vecchi modelli di pensiero. Ora: se hai paura di assumerti dei rischi e di fare cose che ti spaventano o cose di cui non conosci il risultato finale, non saprai mai chi sei davvero. La routine è pericolosa. Ti può andare bene adesso, ma contemporaneamente ti toglie la capacità di aprirti al mondo.

comfort zone

ESCI DALLA ZONA DI COMFORT, EVOLVI

Se vuoi scoprire il tuo ‘vero sé’ e condividere le tue potenzialità con il resto del mondo, esci. Se perdi questa partita, non avrai più la capacità di realizzare qualcosa di significativo. Questo è un danno non solo per la tua vita, ma anche per quella di chi ti sta accanto. Priva il mondo del potenziale che solo tu puoi esprimere. Il ‘vero sé’, quello che contiene saggezza e potere, di cui la maggior parte delle persone non è consapevole, apre le porte al cambiamento, alla crescita, al progresso. Porta all’amore, al successo e a conoscenze ed esperienze che non troverai mai nella tua comfort zone.

Con la crescita, la consapevolezza e la conoscenza arriverà la capacità di fare cose che non avresti mai pensato possibili. La vita ha molto più senso quando stai  imparando, quando stai crescendo, quando stai creando relazioni nuove e lasciando il tuo segno nel mondo. Arriveranno sicuramente delle difficoltà! Se cadi, non abbandonare il percorso. Rialzati e prosegui.

Sicuramente è molto più facile tornare nella gabbia dorata, ma rimandare al futuro i tuoi obiettivi renderà solo più difficile raggiungerli in futuro. Quando sei dentro, ti perdi nella moltitudine, sei un animale nel branco, ti muovi in una sola direzione. Esci! Comincerai ad essere notato e diventerai un Leader. Sarai un faro, un punto di riferimento per chi si sente perso. A quel punto si presenteranno nuove opportunità, perché sarai in grado di coglierle.

Esci dal passato. Fuori abitano i tuoi sogni. L’ignoto è un luogo magico dove i sogni diventano realtà e la vita accade. La comfort zone è un posto prevedibile, dove i sogni muoiono e la vita entra in stallo. Questo è semplice, se ci pensi… Delle due l’una: o rimani dentro e continui a sperare, desiderare e sognare una vita migliore… Oppure fai un passo verso l’ignoto e crei la vita che vuoi! Abbraccia le sfide!

Rispondi