La postura nelle Arti Marziali

Vi invito a leggere l’articolo di Rosa, sul blog IDPA.

La meditazione, le arti marziali, la pratica terapeutica ed una sana vita quotidiana sono condizionate da una buona postura che favorisce anche una giusta respirazione e la serenità mentale.
Una postura corretta è data dall’allineamento rilassato e naturale dei muscoli che è possibile solo se l’individuo è in grado di percepire gli atteggiamenti pturali del proprio corpo e di interpretarli adeguatamente. Non è, dunque, sufficiente conoscere la forma esteriore di una posizione ma è necessario riconoscere le connessioni  fisiologiche e, secondo la medicina cinese, le connessioni  energetiche che essa determina.
Fin dai primi insegnamenti, il lavoro specifico sulla postura è uno dei fattori che determinano il giusto approccio del corpo alle tecniche e che, nelle arti marziali, permette la libera espressione delle potenzialità individuali. Infatti, il praticante di arti marziali cinesi esprime al massimo le proprie potenzialità, nel rispetto della propria fisiologia corporea ed utilizzando il minimo delle proprie energie, quando riesce a combinare la propria capacità di stare immobile ed eretto in uno stato di equilibrio naturale e muoversi  con la massima velocità di azione senza disperdere le forze.

Rispondi