Biografia

Riccardo Di Vito

Quando mi chiedono di descrivere Riccardo Di Vito, faccio sempre un po’ fatica, perché ho fatto davvero tante cose nella vita. Ho dedicato diversi anni alla politica, sin da ragazzo, facendo numerose esperienze ed acquisendo l’abilità di avere sempre la mente aperta, amando la dialettica nella comunicazione.

A livello di lavoro, ho fatto di tutto, da ragazzo, dalla consegna dei volantini al collaboratore in copisteria, ma la mia passione era scrivere e fu così che da un giornaletto all’altro, avevo scelto di diventare giornalista. Ho lavorato all’ANSA, ho aperto diverse riviste, insieme ad alcuni amici e mi sono ripagato le spese di gioventù così.

In un periodo ho fatto anche il gelatiere, gestendo un laboratorio artigianale, in tutti i processi produttivi! Però non era quello che volevo fare. Non ho mai pensato di lavorare grazie a quello che ho studiato a livello universitario, ma non era questo il mio obiettivo nella vita. Sono grato, però, a tutte le esperienze, compresa questa, perché comunque mi ha fatto capire quanto sia duro quel lavoro.

Ho studiato all’Università di Roma Tor Vergata, laureandomi in Lettere. Poi ho sostenuto tutti gli esami della Specialistica in Storia Contemporanea, scegliendo di non discutere la tesi di laurea. Sì, lo so quello che stai pensando adesso, ma sono sempre stato rivoluzionario ed anche in quell’occasione l’ho dimostrato, ma non sto qui a raccontarti i dettagli..

La mia più grande passione, che poi si è trasformata in un vero e proprio lavoro, però, è nell’ambito delle arti marziali. Sin dal 1998 ho dedicato gran parte delle mie giornate allo studio ed alla pratica del Wing Chun Kung Fu, un’arte marziale del Sud della Cina, che mi ha dato più di qualsiasi altra esperienza fatta prima. A questi anni risale l’inizio della passione per la dieta vegetariana, proprio per le frequentazioni di questo periodo.

Da lì ho iniziato a studiare diversi aspetti delle discipline orientali, leggendo tantissime cose di cultura cinese, indiana ed indoeuropea in generale. Ho sempre amato leggere i testi sulle culture, sulle leggende e sulle storie dei popoli. In particolare, ho scelto di comprendere a fondo le tradizioni cinesi, perché volevo proprio capire bene come tramandare le conoscenze antiche.

Nel 2011 ho poi conosciuto il Maestro che mi ha dato modo di approfondire la disciplina al punto tale da darmi la spinta per diventare professionista, insegnando in tutta Italia e diventando il suo rappresentante e formatore per gli istruttori. Solo due anni dopo mi ha onorato accogliendomi in famiglia, tramite il Bai Shi, una cerimonia tradizionale in cui si diventa proprio “figli”.

Da lì ho potuto apprendere le conoscenze più segrete e recondite della nostra scuola, che si chiama Hek Ki Boen Eng Chun Pai (Famiglia della Loggia della Bandiera Nera che vuole il Ripristino della Primavera). Mi ha dato il nome tradizionale e sono passato da essere “solo” Riccardo Di Vito a diventare Lín Róng Sài (林容賽), che significa Famoso per la Competitività. Azzeccatissimo!

Nel 2014, sostenuto anche da mia moglie Daniela, ho preso una decisione basandomi solo su cuore e palle, senza particolari calcoli o business plan: ho investito più di 90 mila euro per aprire la mia Scuola, a Roma, che sarebbe divenuta a brevissimo la prima società sportiva totalmente dedicata a quest’arte. In soli due anni, sono rientrato dell’investimento iniziale, grazie al fatto di aver creato una comunità meravigliosa di praticanti-amici.

Per 5 anni, fino al 2019, ho ricevuto 1200 domande per praticare con me, ho toccato 500 studenti e formato 12 istruttori, che hanno aperto corsi in tutta Italia. Ho deciso di chiudere in quell’anno, nonostante tutto andasse per il meglio, perché ho fatto alcune riflessioni che potrai approfondire nei vari articoli che leggerai.

Stavo togliendo troppo tempo alla mia famiglia (sono sposato ed ho una bellissima bambina) e tutto era esclusivamente sulle mie spalle. Se mi fossi fatto male, non avrei più potuto mangiare, perché avevamo basato il reddito solo sull’insegnamento. Nello specifico, non oso immaginare cosa sarebbe successo dal marzo del 2020, con la questione del Covid-19

Oggi continuo ad insegnare solo ad un nucleo ristretto di allievi, formando istruttori della mia disciplina (Riccardo Di Vito), oltre che a dei fantastici adolescenti. Oggi insegno anche online. Ne ha parlato anche un noto blog. Ho diverse attività in piedi, legate alla formazione ed all’evoluzione delle persone e dedico la gran parte delle mie giornate alle mie passioni, alla lettura ed alla mia meravigliosa famiglia.

2 pensieri riguardo “Biografia

I commenti sono chiusi.